CaTALOGhi

AP

I sistemi Acoustic Panelling Fantoni offrono eccellenti
prestazioni di fonoassorbenza e riduzione del riverbero, per
dare forma ad ambienti all’avanguardia nella qualità del
suono, nel design e nella sostenibilità.

LUCE E ACUSTICA

La luce e l’acustica hanno un impatto diretto sul benessere psicofisico, sul comfort che un dato spazio è in grado di garantire e, di conseguenza, anche sulla produttività delle persone negli ambienti di lavoro.

Un ambiente tranquillo costituisce un bisogno umano fondamentale che, tuttavia,  viene spesso trascurato. Esistono contesti particolarmente sensibili al tema del comfort acustico quali, ad esempio, uffici, meeting room e ristoranti.

Il design acustico dovrebbe essere integrato già dalle prime fasi della progettazione architettonica, per garantire che l’edificio soddisfi gli standard acustici necessari e fornisca un ambiente confortevole e funzionale a chi lo vive.

Un lungo racconto su carta

per onorare la creatività, la passione, la forza d’animo e l’etica ottimista di un’azienda familiare.
Rinnovando la migliore tradizione italiana dell’editoria aziendale, dal 2000 Blueindustry – la collana editoriale prodotta da Fantoni – è uno spazio di comunicazione e sperimentazione in cui la cultura industriale si confronta con i grandi temi contemporanei.

#1

Blueindustry, 2000

Il primo fascicolo è blu, come il colore che identifica lo stabilimento Fantoni a Osoppo, come il colore del cielo e delle montagne circostanti. Una riflessione sull’azienda e sulla cultura industriale, fra tecnologia e natura, architettura e paesaggio, design e mondo del lavoro.

#2

inForm+action, 2000

Questo fascicolo documenta le molteplici iniziative del Centro Ricerche Fantoni svolte nel biennio 1999-2000. Incontri e conferenze, attività espositive, progetti formativi e collaborazioni con esperti, intellettuali e scuole. Una testimonianza e uno strumento per il futuro.

#3

The visual talking, 2001

La ricerca sul colore e i materiali, il loro design e la loro identità, sono il tema di questo volume, che nasce da un ciclo di seminari tenutosi nel 2000 presso il Centro Ricerche Fantoni, organizzato in collaborazione con POLI.design (Politecnico di Milano).

#4

Learning by doing, 2002

Tre anni di collaborazione fra industria e accademia, fra Fantoni e Politecnico di Milano. Cinque laboratori estivi dedicati a temi di attualità nel mondo del design e della produzione industriale. Numerosi professionisti, studiosi ed esperti internazionali. Studenti provenienti da diverse università italiane. Il racconto di un progetto educativo e culturale importante.

#5

The visual talking, 2002

Espressione della ricerca Fantoni nel campo dei colori e dei materiali, il secondo numero di Visual talking riflette sul colore come valore aggiunto per l’identità e la comunicazione dei prodotti industriali. Nel fascicolo sono presentati alcuni progetti d’arredo sperimentali, fra cui la serie Stripes, concept Marco Viola.

#6

Bluehistory, 2003

Attraverso testi, immagini e documenti, questo volume ripercorre le vicende, grandi e piccole, del Gruppo Fantoni: oltre un secolo di storia familiare, imprenditoriale, produttiva e di design. Un racconto particolare in cui si rispecchia la storia economica, sociale e culturale dell’Italia.

#7

Gino Valle, progetto Fantoni, 2004

Un tributo all’architetto Gino Valle (1923-2003), alla sua opera e alla sua trentennale collaborazione con Fantoni, espressa nel campus di Osoppo, un paesaggio architettonico e industriale costruito per progressive aggiunte e stratificazioni, progettato per crescere in armonia con il territorio.

#8

Bluesound, 2007

Percezione uditiva, geometria del suono e comfort acustico: attraverso il contributo di scienziati, ingegneri e architetti, il volume testimonia la pluriennale ricerca e sperimentazione condotta da Fantoni sul tema dell’acustica e del fonoassorbimento, per il benessere di spazi e ambienti.

#9

On the HUB, 2017

Pranzi al buio con menti straordinarie. Il tavolo HUB, progettato per Fantoni da Matteo Ragni, è l’occasione e il luogo per incontrare persone diverse per cultura e professione, con cui condividere cibo e idee, parlando di spazi, lavoro, cambiamento e futuro.